In giardino.

Il giardino non è la felicità di un cane.

“Chissà quanto spazio hai per avere un cane”

“...Ha un sacco di spazio in giardino per correre”

“Prendo un cane di taglia piccola perché vivo in un casasenza giardino!”

Niente di più sbagliato.

Il giardino non serve al cane e la taglia del cane adatta alla famiglia non dipende dalla presenza (o dimensione) dello spazio esterno. Il giardino è un luogo utile ai proprietari perché consente loro di non dover uscire per i bisogni fisiologici del loro amico a quattro zampe e, erroneamente, molti credono che questo basti.

Non è così perché i cani hanno bisogno di movimento, di esplorazione e di essere esposti a nuovi stimoli ogni giorno, tutte queste cose non possono avvenire nel giardino, luogo chiuso e sempre identico. Passeggiando il cane sente gli odori degli altri cani, ed animali in generale, che sono passati sulla stessa strada, esplora luoghi nuovi, incontra cose e persone nuove. L’attività olfattiva che il cane fa durante la passeggiata è molto appagante e questo comporta un grande dispendio di energie, è importante permettere al cane di farlo grazie all’uso di un guinzaglio corretto e adatto che gli consenta di abbassare la testa e di allontanarsi leggermente da noi (può capitare che il cane non abbia esattamente il nostro stesso ritmo).

Questo insieme di stimoli è fondamentale per un corretto sviluppo di un cucciolo ma è importante anche per il benessere psicofisico di un cane di qualunque età (o razza e dimensione). Questa è la ragione per cui i cani dovrebbero avere la possibilità di uscire in passeggiata ogni giorno e anche di cambiare frequentemente i tragitti, sarebbe molto bello per loro se durante la passeggiata ci fosse anche la possibilità di lasciarli liberi in luoghi idonei. Frequentemente i proprietari si lamentano dei “danni” fatti in giardino dai loro cani, la causa di questi è molto spesso la noia e il mancato sfogo della loro energia (fisica e mentale).

C’è un altro aspetto educativo molto importante che riguarda la vita in giardino, il cane è un animale sociale, questo significa che il fatto di rimanere da solo in giardino è vissuto come un isolamento sociale e quindi una punizione. L’animale dovrebbe avere la possibilità di vivere in casa e condividere la vita e la quotidianità con la sua famiglia, vanno educati perché in casa possano rimanere anche in nostra assenza in totale sicurezza.

Il giardino può essere vissuto insieme, magari per giocare o per passare ore piacevoli nelle belle giornate o per allenare piccoli esercizi di obbedienza ma le passeggiate sono un momento irrinunciabile e fondamentale per chiunque abbia un cane, a prescindere dal fatto che abbia o meno uno spazio esterno.

In giardino, ma senza dimenticare l'importanza della passeggiata.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
  • Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password