Un Cucciolo per Natale? cechiamo di non commettere errori!

Si sta avvicinando il Natale e questo porta con sé tanta gioia, entusiasmo ed una serie di tradizioni e gesti di generosità. La voglia di scambiarsi doni e regali e di riempire di tenerezza le case porta spesso, soprattutto i genitori, ad assecondare la richiesta di un cucciolo di cane.
Cerchiamo di analizzare i pro e i contro, fornendo consigli su come affrontare questa decisione importante che richiede una seria riflessione. Regalare un cane per Natale può sembrare un gesto affettuoso e premuroso, i cani sono noti per la loro lealtà e il loro amore incondizionato, e possono portare gioia e felicità in una famiglia.
Inoltre sono spesso i bambini a fare questa richiesta, cercando di convincere tutto l’anno i genitori a regalargli il tanto desiderato cucciolo.
Tuttavia è davvero molto importante considerare attentamente questa decisione prima di procedere.
Innanzitutto, un cane è una responsabilità a lungo termine, può vivere anche 15 anni, quindi bisogna essere lungimiranti e chiedersi se si è disposti ad essere responsabili di un essere vivente per questo tempo, ad amarlo e curarlo anche quando, magari anziano, necessiterà di cure o assistenza.
Un cane richiede cure costanti, attenzione, dedizione e tempo.
Prima di prendere o regalare un cane è fondamentale assicurarsi che la famiglia sia pronta ad assumersi questa responsabilità e che tutti i membri siano d’accordo sull’ingresso del nuovo amico. Inoltre avere un cane comporta anche notevoli spese a livello economico a partire dalle cure veterinarie regolari, il mantenimento e i trattamenti di profilassi senza contare tutti quelli che possono essere gli imprevisti e le emergenze.
Hanno bisogno esercizio fisico quotidiano: come abbiamo già detto in un articolo precedente “avere un giardino” non è un requisito sufficiente ed anzi è necessario portare il cane in passeggiata o a fare delle lunghe corse in luoghi consoni.
È quindi importante e necessario valutare preventivamente se la famiglia ha il tempo e le risorse necessarie per soddisfare queste esigenze.
Consideriamo anche il benessere dell’animale, un cucciolo regalato per Natale potrebbe essere una sorpresa piacevole, ma potrebbe anche essere un regalo indesiderato per chi lo riceve, bisogna assicurarsi che la persona e l’intera famiglia siano pronti ad accogliere un cane nella loro vita e che siano in grado di fornire un ambiente adatto alle sue esigenze.
Tutta la famiglia deve concordare sull’arrivo del cane, perché deve essere accettato e desiderato da tutti e ogni membro può, e deve, essere coinvolto nella cura dell’animale, il contrario creerebbe molte discussioni, tensioni e renderebbe difficile la gestione del nostro amico a quattro zampe.
Abbiamo già visto in altri articoli che il cane richiede tempo, attenzione e amore e non dovrebbe essere considerato un oggetto o un giocattolo, ma un membro della famiglia a tutti gli effetti.
Per evitare situazioni indesiderate, se possibile, è utile coinvolgere la persona che riceverà il cane nella decisione discutendo apertamente e sinceramente delle responsabilità e delle aspettative legate all'adozione di un cane.I cani sono noti per la loro fedeltà e devono diventare veri e propri membri della famiglia, il nostro compito di proprietari è proprio quello di coinvolgerli nella quotidianità. Ricordiamoci che sono anche molto sensibili, percepiscono ed assorbono molte delle nostre emozioni e i loro comportamenti sono, in molti casi, una conseguenza di queste percezioni.
I nostri amici a quattro zampe possono portare compagnia, affetto e divertimento a tutte le età, la loro presenza può essere anche un'ottima opportunità per insegnare ai bambini il rispetto per gli animali e la responsabilità di prendersi cura di un essere vivente.
Quando un cane entra a far parte della famiglia c’è sempre moltissimo entusiasmo e tutti si professano sempre disponibili a fare tutte le cose necessarie, ad occuparsi del cane e pazienti in caso di danni.
Non sempre queste promesse proseguendo di pari passo con la crescita del cucciolo o con il passare del tempo dal momento dell’adozione, spesso l’impegno è più pesante del previsto e questo crea malumori.
Sarebbe importante prepararsi all’arrivo del cane leggendo libri o partecipando a corsi, stage e seminari (molti sono aperti agli uditori) così da potersi indirizzare nel modo migliore sia nella scelta della razza in caso di acquisto in allevamento, sia nell’adozione in caso di un cane che arrivi da un rifugio.
Anche gli spazi interni alla casa vanno preparati all’arrivo del cane, come abbiamo già visto in altri articoli, è importante impostare da subito regole e routine e predisporre gli ambienti in maniera corretta.
I cani possono fare malanni, per lo più a causa di errori nella nostra gestione, ma bisogna essere preparati a fiori sradicati, buche in giardino e qualche oggetto rosicchiato è fondamentale investire il più possibile nella loro educazione.
Un cane può essere comprato in un serio e professionale allevamento oppure adottato in canile, in entrambi casi la scelta deve essere accurata e l’aiuto di un professionista può essere un valido contributo per una serena convivenza in futuro.
Quindi, regalare un cane può essere un dono meraviglioso, purché chi riceve sia preparato e abbia le possibilità necessarie alla convivenza ma soprattutto sia pronto ad avere un cane per moltissimi anni, un cucciolo che crescerà e passerà da essere un tenero batuffolo ad uno splendido adulto.
Avere un cane è un’esperienza meravigliosa ma anche estremamente impegnativa perché richiede dedizione in termini di tempo, risorse ed energie.

I NOSTRI PRODOTTI:

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
  • Registrare

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password